• New Skills Group

Credito di imposta-Investimenti in beni strumentali-MISE


BENEFICIARI

Tutte le imprese nel territorio nazionale.


AMBITI DI INTERVENTO

Gli investimenti agevolabili sono quelli effettuati dal 1° Gennaio 2020 al 31 Dicembre 2020, ovvero entro il 30 Giugno 2021 a condizione che entro la data del 31 Dicembre 2020 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti pari almeno al 20% del costo di acquisizione.


INVESTIMENTI AMMISSIBILI

Sono agevolabili gli investimenti in beni materiali nuovi strumentali all’esercizio d’impresa e i beni immateriali (software e simili) nuovi strumentali utilizzati in siti produttivi ubicati in Italia, anche se acquistati all’estero.

I beni devono avere il requisito della novità, cioè il bene non deve essere stato usato né dalla parte venditrice né da quella acquirente. Sono agevolabili i beni esposti in show room e utilizzati esclusivamente dal rivenditore al solo scopo dimostrativo e i beni complessi ove il costo relativo di beni usati non sia prevalente rispetto al costo complessivamente sostenuto.

Per la tipologia di investimenti vedere Allegato A e Allegato B.


INVESTIMENTI NON AMMESSI

• Veicoli e gli altri mezzi di trasporto;

• I beni per i quali il Decreto 31/12/1988 stabilisce aliquote di ammortamento fiscale inferiori al 6.5%;

• I fabbricati e le costruzioni;

• I beni gratuitamente devolvibili delle imprese operanti in concessione e a tariffa nei settori dell’energia, dell’acqua, dei trasporti, delle infrastrutture, delle poste, delle telecomunicazioni, della raccolta e depurazione delle acque di scarico e della raccolta e smaltimento dei rifiuti

• I beni merce;

• Beni trasformati o assemblati per l’ottenimento di prodotti destinati alla vendita;

• I materiali di consumo.


OBBLIGHI

• Redigere una documentazione tecnica descrittiva;

• Per i beni Industria 4.0 bisogna produrre una perizia tecnica semplice rilasciata da un ingegnere, da un perito industriale o da un ente accreditato che certifichi:

  • Che i beni rientrino negli allegati A o B;

  • Che i beni siano interconnessi al sistema di gestione aziendale.

• Comunicare al ministero dello sviluppo l’agevolazione.


ENTITÀ DELLE AGEVOLAZIONI

Credito di imposta nei seguenti termini di ritorno:

• 6% del costo di acquisto per i beni materiali ordinari nel limite massimo di costi ammissibili di 2 milioni di euro;

• 40% del costo di acquisto per i beni materiali Industria 4.0 (Allegato A) fino a 2.5 milioni di euro e nella misura del 20% del costo di acquisto per la quota di investimento superiore a 2.5 milioni di euro fino ad un massimo di 10 milioni di euro;

• 15% del costo di acquisto per i beni immateriali Industria 4.0 (Allegato B) nel limite massimo di 700.000€.



0 visualizzazioni